DOTT. FABRIZIO SALVI

 

Il 1° Luglio 2006 Paolo Zamboni espone la scoperta della Ccsvi nei malati di Sclerosi Multipla alla Royal Society Of Medicine a Londra. A Novembre della stesso anno esce l’articolo “The Big
Idea” in cui espone la sua tesi. A lui si unisce poi il neurologo Fabrizio Salvi che seguirà tutto l’aspetto neurologico della malattia. Oggi lo intervistiamo per voi presso la sede del Centro Il Bene all’Ospedale Bellaria di Bologna.

 

About Author

Comments

  1. Marilena Cicciu'
    Marilena Cicciu' 5 marzo, 2015, 11:27

    Per il dottor Salvi chi è il paziente?? mi piace la lunga pausa del dottor umano Salvi!!Importante questo legame con il grande Paolo Zamboni, con la voglia della Verità tutta intera!!! …aggiungo io : Libera la Verità che c’è dentro di te è sarai UOMO DONNA VERA!!! CCSVI : La verità che libera da tanti acciacchi!!!Caro dottor Salvi uomo però noi malati di sm nn abbiamo tutto sto tempo…di aspettare!! Ottimismo del dottor uomo Salvi è spettacolare e invitante Grazie dottor Salvi e grazie Mario baciuzzi dalla mia bella e amara Reggio…lontani ma vicino!

    Reply this comment
  2. Ornella
    Ornella 4 marzo, 2015, 14:18

    E’ davvero splendido vedere e ascoltare e sapere che ci sono Medici con la M maiuscola… X i quali la medicina non è solo uno stipendio…. Mi piacerebbe un giorno incontrarlo…. Solo stringergli la mano sarebbe x me un vero onore….

    Reply this comment
    • ScleroWeb
      ScleroWeb Author 4 marzo, 2015, 16:14

      Sappiamo cosa pensa ed i suoi principi quali sono. Erano i messaggi che volevamo tirare fuori da questa intervista, e di questo lo ringraziamo. E’ venuto fuori l’uomo, e non solo il medico. Per un paziente questo vuole dire tanto.

      Reply this comment
  3. sandro
    sandro 3 marzo, 2015, 17:13

    Alta…sincera…briosa…umile professionalità in lui.
    Un grande …uomo e neurologo!

    Reply this comment
    • ScleroWeb
      ScleroWeb Author 3 marzo, 2015, 21:04

      Assolutamente Sandro, ed è proprio il vero senso delle parole di un neurologo che vede molto avanti.

      Reply this comment

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*